I CONCORSI UNIVERSITARI TRUCCATI

Si vedono spesso in televisione servizi che denunciano concorsi universitari in cui candidati di alto livello vengono scartati a favore di figli di papà e raccomandati senza valore. Talvolta ciò capita, ma meno di quanto si pensi, soprattutto nelle facoltà dove esistono interessi economici scarsi, come Lettere e filosofia o Scienze naturali. La questione è più complicata. In Italia il docente universitario è chiamato non solo a fare ricerca e didattica, ma anche ad autogestirsi. I Presidi di Facoltà e i Direttori di Dipartimento sono eletti dai docenti e lo stesso vale per il Rettore. Sono i docenti, quindi, che, in conformità con le normative emanate dal Ministero, stabiliscono la politica degli atenei. Questo significa che nel momento in cui si deve scegliere fra un candidato di indubbio valore scientifico, ma, come spesso capita, del tutto incapace di affrontare le responsabilità intrinseche al ruolo a cui aspira, e un altro, meno brillante, ma dotato di ragionevolezza e senso delle istituzioni, è dubbio che la scelta debba andare necessariamente al primo. L'università avrebbe bisogno di entrambi. Ciò che manca veramente sono le risorse per assumerli tutti e due.

Annunci

3 commenti

Archiviato in SOCIETA'

3 risposte a “I CONCORSI UNIVERSITARI TRUCCATI

  1. Arlong

    Mi dispiace, ma non sono d’accordo. “Ragionevolezza e senso delle istituzioni” in questo articolo sembrano sinonimo di “raccomandato e figlio di papà”. Un modo furbo di giustificare il malcostume, mi sembra.
    Magari io potrò anche avere “ragionevolezza e senso delle istituzioni” ed essere, nel contempo, una buona filologa, ma nessuno mi assumerà mai perché non sono figlia di nessuno.

  2. Expatriate

    Mi meraviglia che ci sia un solo ‘posting’ a questo messaggio del 6 Aprile 2006, che nelle piu’ ottimistiche previsioni forse e’ stato scritto con l’intenzione di provocare. Non c’e’ dubbio che il sistema universitario Italiano soffra di tutti i sintomi del clientelismo mediterraneo, sul quale per altro vertono studi antropologici accreditati. Ci sono molti candidati i cui titoli superano quelli del candidato vincente, spesso in modo evidente, che non riescono a vincere per il semplice fatto che il concorso e’ “gia’ assegnato”. “Ragionevolezza e senso delle istituzioni” per lo piu’ significano selezione del candidato che si e’ asservito ai voleri di un professore per anni, dimostrando fedelta’ e attaccamento, essendo disposto a fare cio’ che gli/le e’ richesto senza obiettare. Fino a quando non si uscira’ dalla logica clientelare e non si bandiranno concorsi in cui vince il candidato migliore (non necessariamente quello con piu’ pubblicazioni, ma quello con preparazione accademica, di ricerca e di insegnamento, migliore) l’Italia, come in altri campi, restera’ alla periferia dell’Europa.

  3. Lavoro all’università da molti anni e in diverse sedi. Qui mi riferisco a quelle facoltà dove la ricerca è l’aspetto primario, quindi non a ingegneria, giurisprudenza e medicina, dove gli interessi economici sono talmente esorbitanti che il malcostume dilaga. I titoli non sono tutto in un concorso. Ci sono le capacità didattiche, la disponibilità a spendersi negli aspetti organizzativi, che in un’università autogestita come quella italiana sono importanti, e la disponibilità a essere presente nella sede universitaria. Ci sono senz’altro casi di figli di papà, ma ci sono anche casi di persone che vincono un posto in una sede piccola per i loro titoli e poi non li vedi mai e dopo tre anni scompaiono. Sono problemi complessi che non vanno affrontati in modo semplicistico.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...