LA PENA DI MORTE CONVIENE?

Ho letto che qualcuno ragionava sulla pena di morte nella maniera seguente: negli stati americani in cui vige tale pena negli ultimi anni si è osservata una diminuzione della delinquenza, per cui considerando i costi degli ergastolani e i benefici – nel senso della deterrenza – conviene mantenere la pena capitale. Tuttavia, proseguiva l'articolo su "il sole 24 ore", non si era notato che il numero di reati diminuiva anche negli stati americani in cui non vige la pena capitale, per cui la correlazione fra pena di morte e decremento della delinquenza è stata "messa in ombra" da un altro fattore, cioè il diminuito disagio sociale. Questo è un grave errore concettuale. Ma non credo sia questo il modo di argomentare contro o a favore della pena di morte. Bisognerebbe chiedere ai cittadini se nel loro patto sociale accetterebbero di cedere agli altri il loro diritto di vivere. Se la stragrande maggioranza di essi fosse d'accordo, allora la pena di morte sarebbe legittima in un qualche senso. Ma dubito che la stragrande maggioranza di cittadini adeguatamente informati cederebbe ad altri il loro diritto di vivere.

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in POLITICA

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...