INFORMAZIONE E SOGGETTIVITA’

Si parla molto spesso di informazione. Questo concetto è tuttavia molto complesso. Secondo la classica definizione di Shannon, informazione è riduzione dell'incertezza. Ad esempio, vogliamo sapere se la lampada in camera nostra è accesa o spenta mentre simao in cucina; diamo un'occhiata e risolviamo l'incertezza. Scoprendo, ad esempio, che è accesa acquisiamo un bit di informazione. In questo senso senza un soggetto che percepisce qualcosa non ha senso parlare di informazione. Immaginiamo però che il mondo sia indeterministico, cioè che a volte un sistema fisico giunto al momento T1 nello stato A possa svilupparsi nel momento T2 o nello stato B o nello stato C. Mi chiedo, si può dire che lo sviluppo di questo sistema fisico è informazione, anche se non è presente un soggetto? Io non parlerei di informazione. Ammesso e non concesso che vogliamo attribuire realtà alle possibilità B e C al momento T1, cioè ancor prima che si realizzano, parlerei semplicemente di un passaggio dalla potenza all'atto, esattamente come faceva Aristotele.

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in FILOSOFIA DELLA SCIENZA

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...