LA DEMOCRAZIA E LA VIRTU’ DEI CITTADINI

Montesquieu nello Spirito delle leggi osserva giustamente che il governo democratico, rispetto a quello aristocratico o monarchico, è quello che ha più bisogno di virtù nei cittadini. E proprio per questo i momenti nella storia in cui si è realizzato in modo quantomeno parziale sono veramente rari: l’Atene del quinto secolo, il governo di Cromwell e l’Europa della seconda metà del XX secolo. Perciò egli predilige la monarchia costituzionale che, facendo meno affidamento sulla virtù dei cittadini, è più stabile. Occorre però dire che le situazioni democratiche, sia nelle piccole istituzioni, sia nelle grandi, sono quelle all’interno delle quali l’uomo vive meglio, per la semplice ragione che l’oppressione dell’uomo sull’uomo è ridotta al minimo. Penso quindi che convenga sempre lottare, democraticamente, affinché la democrazia si realizzi, anche se si deve essere consapevoli che la maggior parte delle volte, il proprio progetto alla lunga è destinato al fallimento.

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in FILOSOFIA POLITICA

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...