CHE PIETA’ LA PIETA’

Filosofi come Spinoza e Rousseau hanno basato il loro pensiero politico sul concetto di pietà, cioè sul fatto che l’uomo sta male quando vede l’altro soffrire. Questo in generale è vero, ma è probabilmente un residuo del fatto che l’uomo ha un patrimonio genetico da animale gregario, che vive in branco, come le scimmie. Fra l’altro questo istinto è spesso politicamente nefasto ed è alla base, in un certo senso, del sistema feudale. Infatti spesso noi, per preservare da un piccolo male chi ci sta di fronte compiamo un grosso male a chi ci sta lontano, verso il quale non proviamo pietà proprio perché non fa parte del nostro branco. Oppure non riusciamo a essere buoni insegnanti o buoni genitori perché proviamo troppa pietà per il pargolo che abbiamo davanti e così agiamo senza imporci, causando immensi dolori all’uomo che domani crescerà infelice da quel pargolo.

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in FILOSOFIA MORALE

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...