LA STORIA DELLA FILOSOFIA COME FILOSOFIA E COME STORIA

La storia della filosofia è uno strano ircocervo: può essere storia e può essere filosofia. E’ storia quando studiamo un autore per quello che è, che ha detto, comprendendo tutta la sua opera, le sue oscillazioni, gli scritti che nessuno legge più, il suo tempo, gli autori sconosciuti con cui dialogava. E allora costruiamo l’affresco di un ambiente cultuturale, di un modo di pensare, di un’ideologia, cioè facciamo storia. Oppure si può isolare dall’autore quelle parti del suo pensiero che ci possono aiutare a risolvere problemi quasi perenni, che egli si è posto e che anche noi ci poniamo, rispetto ai quali egli nei suoi momenti migliori ha fornito preziose distinzioni e sottili varianti. Qui non è tanto importante essere fedeli all’autore, quanto ricostruire un’argomentazione valida aldilà delle sue debolezze e momenti di smarrimento. E allora stiamo facendo filosofia. E’ chiaro che molto spesso si compiono le due cose assieme, ma non bisogna dimenticare la distinzione.

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in FILOSOFIA DELLA SCIENZA

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...