LA GIUSTIZIA NON E’ VENDETTA

Si sente spesso dire: “Quello, guidando ubriaco, ha ucciso quattro persone e gli hanno dato solo due anni!” E’ un discorso assolutamente becero, come se rovinare la vita di quel balordo potesse far resuscitare i quattro poveracci che ci hanno rimesso la pelle. Anche se probabilmente c’è una giustizia, nessuno si può arrogare il diritto di conoscerla. Per cui le pene non vengono comminate ai colpevoli di aver compiuto un reato o un delitto perché hanno sbagliato, ma per disincentivare quei comportamenti che il legislatore ha ritenuto socialmente dannosi e per rieducare chi li ha commessi. Questo aveva visto già Beccaria nel Settecento. Lo stesso codice di Hammurabi del XIII secolo a.C. aveva colto che occorre mettere un freno alla sete di vendetta degli uomini. Ogni tanto qualcuno dice: “Il tribunale deve fare giustizia” e vuole dire: “Il tribunale deve soddisfare la mia sete di vendetta”. Il tribunale, per contro, non deve certo esaudire la tua sete di vendetta, ma deve applicare le leggi vigenti o regolarsi sulle sentenze precedenti, se siamo in un regime di common law. Il giudice dovrà valutare il tipo di delitto, il grado di volontarietà, la continuità, le attenuanti e le aggravanti ecc. Poi quegli stessi che vorrebbero vedere il guidatore che ha travolto quattro persone appeso a un palo si arrabbiano se qualcuno controlla se hanno bevuto quando sono loro a guidare!

Annunci

2 commenti

Archiviato in FILOSOFIA POLITICA

2 risposte a “LA GIUSTIZIA NON E’ VENDETTA

  1. alessandro longo

    Ma la sete di vendetta cos’è? un istinto o un diritto naturale, poi sublimato in giustizia e delegato allo stato? E cosa è il diritto naturale? è in contraddizione col diritto positivo?

  2. Yes

    Some of the high risk businesses are adult businesses, travel agencies, software vendors,
    investment brokers, cosmetic surgeons, legal gambling and insurance brokers.
    Main Difference between Pay Pal and a Merchant account:.
    Check with your state’s Chamber of Commerce about online sales.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...