I MICOROFENOMENI QUANTISTICI E LA PSICOLOGIA EVOLUZIONISTA

A volte si sente dire che la ragione per cui a noi risulta poco intuitivo il mondo dei microfenomeni, così come viene descritto dalla meccanica quantistica, è da ricondurre al fatto che il nostro apparato sensoriale si è sviluppato e adattato a una rappresentazione realistica dell’ambiente che è per noi rilevante dal punto di vista biologico, cioè quello degli oggetti di dimensioni paragonabili alle nostre. Allora gli psicologi evoluzionisti più spericolati nelle estrapolazioni affermano che le nostre capacità sensoriali non si sono mai adattate a rappresentare un mondo che fino a poco tempo fa non aveva alcuna rilevanza per il nostro beneesere. Innanzitutto occorre dire che questa è solo una suggestiva ipotesi ad hoc, che non ha nessuna conferma empirica se non quella per cui è stata costruita, il che non è certo un buon viatico dal punto di vista epistemologico. In secondo luogo, se così fosse, affinché questa ipotesi abbia un minimo di credibilità, bisognerebbe che i suoi sostenitori fossero in grado di costruire o concepire degli esseri senzienti che percepiscono oggetti sparpagliati come quelli quantistici che si trovano al 50% in un luogo e al 50% in un altro e che poi quando li vai a guardare si localizzano improvvisamente in uno dei due luoghi. Ho la sensazione che qui ci sia ancora qualcosa da spiegare.

Annunci

1 Commento

Archiviato in FILOSOFIA DELLA FISICA

Una risposta a “I MICOROFENOMENI QUANTISTICI E LA PSICOLOGIA EVOLUZIONISTA

  1. E se dipendesse dal fatto che la teoria quantitstica è un’astrazione matematica? Capirla o no non dipende dai sensi, ma soltanto dalla ragione pura.
    A dirla tutta, io non sono nemmeno convinto che sia la teoria corretta per spiegare il mondo. Alcune teorie che si evolvono direttamente dalla realtà mi sembrano più semplici, lineari, eleganti. Basterebbe smettere di pensare al continuum a favore di un discretum spazio-temporale.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...