L’EXATTAMENTO E IL COSIDDETTO MALE

E’ molto interessante il concetto di “exattamento” che è stato introdotto da Gould nella teoria dell’evoluzione, cioè il fatto che in molti casi salti notevoli dal punto di vista dell’adattamento derivano dall’utilizzo diverso di strutture biologiche che hanno perso nel frattempo la loro funzione originaria. Così, ad esempio, gli arti superiori nella postura eretta non servono più per la locomozione e possono specializzarsi per la prensione e la manipolazione degli oggetti. Fenomeni come questo ci fanno capire quanto sia stato frastagliato e non lineare il processo che ha portato a homo sapiens. Tuttavia, al riguardo mi viene in mente anche un fenomeno che, per certi versi, è il contrario. Nel bel libro di Lorenz dal titolo “Das sogenannte Boese”, il cosiddetto male, tradotto malamente in italiano con “L’aggressività”, si nota come l’aggressività, appunto, che ha pagato dal punto di vista adattativo per milioni di anni, oggi, nell’uomo, è spesso concausa di danni irreparabili, come le guerre. In generale, mi sembra che si possa dire che spesso il male è appunto qualcosa di questo genere, cioè una struttura o un’istituzione o anche un’abitudine nata per una certa funzione, che non serve più e continua a funzionare provocando solo dei pasticci. Sì pensi, ad esempio, alla marea di enti inutili che caratterizza la pubblica amministrazione in Italia.

Annunci

1 Commento

Archiviato in FILOSOFIA DELLA SCIENZA, FILOSOFIA MORALE

Una risposta a “L’EXATTAMENTO E IL COSIDDETTO MALE

  1. Ma caspita, o non scrivi per due settimane o spari tutto in una volta. Sarà una lettura lunga….

    Interessante idea quella dell’exattamento e probabilmente anche valida. In effetti nell’evoluzione non c’è solo l’aspetto più meramente biologico o genetico ma anche un aspetto prevalente di adattamento del corpo all’ambiente circostante. Come si sa lo sviluppo delle funzionalità degli arti superiori hanno anche aiutato nello sviluppodel cervello e del linguaggio.

    Sull’aggressività il paragone sta un po’ stretto. Non è che essa sia una struttura biologica che può adattarsi: è la risposta ormonale ad una serie di stimoli esterni. E’ qualcosa di molto istitivo e di istinti base sopitesi nei secoli non ne conosco molti. E’ vero però che la società, proprio in risposta a questo fatto, ha creato una varietà di costrizioni mentali che tendono a ridurre l’aggressività o al più ad incanalarla verso oggetti e non persone.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...