PSICOLOGIA DELLA MEMORIA

Come è ormai noto agli studiosi di psicologia, esistono tanti diversi tipi di memoria. Quella a breve termine o di lavoro, che agisce quasi automaticamente (per comporre, ad esempio, i numeri di telefono appena letti), quella a lungo termine, quella episodica, che si riferisce a precisi contenuti, oppure quella operativa, che invece riguarda le capacità di fare qualcosa. Quest’ultima è una specie di memoria del corpo. Si pensi a quando si entra in una stanza a noi ben nota e senza pensare si dirige la mano sull’interruttore per accendere la luce. Ci si rende conto di questo quando l’elettricista ha spostato l’interruttore dall’altra parte,  ma noi, ancora per qualche giorno gettiamo la mano a cercare il vecchio interruttore che ormai non c’è più.

Annunci

5 commenti

Archiviato in FILOSOFIA DELLA PSICOLOGIA

5 risposte a “PSICOLOGIA DELLA MEMORIA

  1. La memoria del corpo è più simile ad una reazione istintiva che ad una vera memoria. Ci siamo abituati a fare una certa cosa tanto che compiamo il gesto senza pensarci, con conseguenze a volte disastrose. Come fossimo dei perfetti cani addestrati.

  2. Si tratta di una memoria che non coinvolge la coscienza: gli atti che derivano dalla prima, per i loro effetti, non sono in grado di risvegliare la seconda.
    Questa è una prerogativa peculiare dell’uomo. Il cane non ha coscienza.
    Tranne Oliver, il mio labrador più bello e buono del mondo, ovviamente!
    http://www.pibond.it/si_chiama_oliver/index.htm

  3. alfredo

    La memoria è una grande fregatura, perché anche se ti fa ricordare l’esperienza vissuta, non ti dà la possibilità di riviverla pienamente. Es.: anche se mi ricordo benissimo che ad agosto ho fatto una bella nuotata al mare, poi non devo mica asciugarmi e togliermi la sabbia di dosso… E poi la capacità di memoria è praticamente inesistente. Infatti, se dovessi trascivere tutto ciò che ricordo fin dalla nascita ad oggi, non riempirei neppure un CD; mentre il resoconto vissuto in un giorno, se trascitto minuto per minuto, (pensieri, immagini ed azioni) riempirebbe già da solo diverse migliaia di megabit di memoria.
    Boh? Mistero! (Alfredo)

  4. alfredo

    A proposito di memoria… – Si allegano N° 2 “r” dimenticate nel commento di sopra…

  5. Melissa

    Io credo che la memoria sia invece un filo sottile che ci collega al mondo, memoria non è soltanto il processo mentale della rievocazione (e rielaborazione) del vissuto. Memoria è tutto ciò che ci circonda a cominciare dal nostro corpo, l’interruttore che ci ricorda come si accende la luce, la cicatrice di quando siamo caduti quella volta dalla bicicletta, tanti anni fa…
    Anche per questo la memoria non è inscrivibile su un cd e se lo fosse perderebbe tutto il suo fascino: personalmente ritengo improbabile e affatto stimolante questo tipo di prospettiva.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...