I VICERE’ E L’UNIVERSITA’ ITALIANA

Leggendo questa estate I viceré di De Roberto, che racconta la decadenza e la trasformazione di una grande famiglia nobile di origine spagnola nella Sicilia durante il Risorgimento e subito dopo l’unificazione, mi è venuta in mente un’analogia un po’ scontata fra il sistema nobiliare e l’Università italiana. Qualcuno con la violenza e la furbizia si appropria del potere e lo trasmette intatto al suo primogenito, fino a quando, dopo generazioni, questa trasmissione assume un’aura di destino e di legittimità. Qualcosa di simile spesso accade, purtroppo, nei nostri atenei.

Annunci

1 Commento

Archiviato in LETTERATURA, SOCIETA'

Una risposta a “I VICERE’ E L’UNIVERSITA’ ITALIANA

  1. Leggendo La Casta direi che il fenomeno si estende a qualsiasi posizione di elevato potere.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...