CREDENZE E STATI DEL CERVELLO

Fabiola, una studentessa che frequenta il corso di base di Filosofia della scienza, mi ha chiesto se si può dire che tutte le nostre credenze sono determinate dalla chimica del nostro cervello, come molti oggi sostengono. Per affrontare la questione occorrono un po’ di definizioni. Prima di tutto intendo con “credenza in qualcosa” una disposizione di una persona ad affermare quel qualcosa, che posso attribuirle sulla base dei suoi comportamenti verbali e non verbali. Ad esempio, Tizio crede che la Luna sia sferica se, quando gli chiedo se secondo lui la Luna è sferica in genere risponde di sì, quando gli dico che la Luna è cubica mi contraddice ecc. Si dice che uno stato mentale M, come ad esempio, una credenza, “emerge” rispetto a uno stato fisico F se  ogni volta che c’è M c’è anche F. Cioè, ad esempio, non si può dare una credenza senza una certa configurazione cerebrale. Si dice, invece, che uno stato mentale M, come ad esempio, una credenza, “sopravviene” rispetto a uno stato fisico F se M emerge rispetto a F e inoltre esistono leggi scientifiche che collegano M con F, cioè che rendono in un qualche senso necessaria la presenza di M quando c’è F e fanno sì che M non si possa dare se non c’è F. Qui è importante capire il concetto di “legge scientifica”. Se scopriamo che da un punto di vista statistico i fumatori contraggono il cancro ai polmoni più spesso di quanto capita ai non fumatori, questa non è una legge, perché potrebbe sempre esserci un qualche fattore che “mette in ombra” la correlazione fumo-cancro: ad esempio, si potrebbe scoprire che i fumatori in genere sono anche dei grossi bevitori ed è l’alcool la causa della malattia. Solo quando si è capito che il fumo di sigaretta contiene benzopirene e altre sostanze mutagene che provocano la formazione di cellule cancerose nei nostri polmoni, è diventato chiaro che quella correlazione statistica è veramente una legge. “Legge” dunque è una correlazione che abbia però una vera e propria spiegazione. Date queste precisazioni terminologiche si può affrontare il problema proposto. Abbiamo molti elementi per dire che le nostre credenze emergono rispetto agli stati del nostro cervello – per altro se ne erano resi conto anche Aristotele (il quale pensava più al cuore, ma è un dettaglio poco rilevante in questo discorso) e Cartesio – ma non abbiamo chiare leggi scientifiche che mettono in connessione gli stati cerebrali con le nostre credenze, abbiamo solo generiche correlazioni statistiche. Per cui non possiamo affermare che le credenze sopravvengono rispetto agli stati cerebrali. Attenzione, il fatto che non possiamo affermarlo non significa che sia falso, ma solamente che non sappiamo ancora se sia vero o falso. In pratica, come diceva Cartesio nelle sue Meditazioni, ancora oggi possiamo affermare che è possibile pensare noi stessi come pensiero senza corpo, cioè non vi è nessuna necessità che lega il nostro corpo al nostro pensiero, anche se, di certo li abbiamo sempre trovati assieme.

Advertisements

1 Commento

Archiviato in FILOSOFIA DELLA PSICOLOGIA, FILOSOFIA DELLA SCIENZA

Una risposta a “CREDENZE E STATI DEL CERVELLO

  1. Alfredo

    Da un pò di tempo ho scoperto che mi è possibile visualizzare immagini ad occhi chiusi, pur restando sveglio. Non riesco a capire il meccanismo, però ho notato che c’è un “qualcosa” di diverso dal cervello, che è in grado di stimolarlo in modo tale che possa effettuare le visualizzazioni richieste.
    Staranamente, però, una volta che l’immagine è apparsa (nel tempo due o tre minuti), questa vive di vita propria e si muove autonomamente, nel senso che non risponde più agli stimoli da cui ha avuto origine.
    Ho come la sensazione che questo corpo materiale sia soltanto una macchina, anche se molto ben fatta.
    Darò un’occhiata più approfondita allle meditazioni di Cartesio, chissà se lui portà darmi chiarimenti in merito.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...