KUNGFU PANDA E LA RISCOSSA DEI MEDIOCRI

Guardando il divertente film “Kungfu Panda” ho capito una cosa di me stesso e forse di molti altri. Fin da giovane sono sempre rimasto affascinato e commosso da quelle situazioni, più che altro narrative, in cui qualcuno, che sembra un gran scatorcio, si rivela essere un campione. Così il maestro Jedi nel secondo del ciclo di Guerre stellari, quando incontra Skyllwaker: non gli daresti un soldo di cacio e invece è un grande. Così Po in questo film, sembra grasso e inetto e invece sarà poi quello che batterà il cattivo e fortissimo Taylong. La ragione per cui queste scene mi commuovono – e non soltanto me, credo, perché altrimenti non sarebbero nella trama di film così popolari – è forse che ci si immedesima nel personaggio, in quanto anche noi siamo mediocri e anonimi, ma in realtà nascondiamo grandi capacità insospettate!

Annunci

2 commenti

Archiviato in SOCIETA'

2 risposte a “KUNGFU PANDA E LA RISCOSSA DEI MEDIOCRI

  1. sara

    Leggere queste considerazioni mi ha fatto riandare a quello che a me commuoveva profondamente dei libri e dei films che ho incontrato sin da piccola.. Il mio registro è decisamente un altro.
    A me piacevano tantissimo, ci lasciavo il cuore, quei libri o quei films nei quali le persone erano profondamente buone pur avendo tutti i motivi per non esserlo, o meglio pur avendo tutte le buone ragioni per essere “cattive”.
    Mi dava un senso di profonda pace e pervasività.
    Ancora oggi quando incontro una persona comprensiva, capace pur vedendo il male, di andare oltre nel suo sguardo sulle persone o sulle situazioni, mi comunica un senso profondo di libertà. E’ chiaro che io sono da un’altra parte, ma è altrettanto chiaro che è proprio lì che mi piacerebbe andare.

  2. Io ne faccio un discorso piu’ universale. Ogni uomo e’ uno scatorcio che se amato, curato e poi lasciato andare libera un suo se’ profondo e divino. Siccome la cosa e’ molto piu’ difficile a farsi che a dirsi il cinema e la letteratura ci aiutano a rivivere a livello emotivo ogni tappa di questo percorso (che facciamo e rifacciamo a ciclo continuo, secondo me), la cosa bella e’ vedere dove ci siamo arenati nel momento attuale!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...