IL VILLAGGIO ITALIA

L’altra sera, guardando Ballarò in televisione, ho finalmente capito il senso della famosa espressione di McLuhan “villaggio globale”. Il grande sociologo della comunicazione canadese, con questo termine intendeva sottolineare come. con la velocità e la potenza dei moderni mezzi di trasmissione dell’informazione, l’intero pianeta sia diventato una sorta di villaggio, in cui tutti sono in contatto con tutti. A partire dal sociologo tedesco dell’Ottocento Toennis, si distingue comunemente fra Gemeinschaft (comunità) e Gesellschaft (società): la prima è caratterizzata dai rapporti personali di un piccolo gruppo, che sono statici e nei quali ognuno assume un ruolo ben preciso; la seconda, invece, è tipica delle popolazioni molto urbanizzate, con rapporti anonimi e indeterminati. Lo spirito conservatore di Toennies gli faceva preferire la cultura di comunità rispetto a quella di società. Io, pur rendendomi conto di tutto ciò che abbiamo perso con l’istaurarsi della moderna cultura urbana, preferisco ampiamente quest’ultima, in cui vi è maggiore libertà, apertura e mobilità. Ho però la sensazione che in questo momento il monopolio televisivo in Italia stia veramente ricostruendo una sorta di cultura di comunità globale, cioè una sorta di villaggio Italia, nel quale poche persone interpretano i ruoli fondamentali, “lo scemo del villaggio” (la Lega), “il furbo del villaggio” (Forza Italia), “il parroco del villaggio” (L’Italia dei valori), “il farmacista del villaggio” (il Partito democratico), “il bastiancontrario” (la Sinistra arcobaleno) ecc. E ognuno di noi si identifica in uno di quei ruoli. Così uniamo la staticità e la chiusura del villaggio alla spersonalizzazione e alla solitudine anonima della città. Non capisco come mai siano così pochi a protestare contro questo monopolio della televisione e come nessun partito serio abbia come priorità assoluta lo smantellamento di esso, con l’unica eccezione, forse, dei Radicali. E non capisco perchè noi italiani non ci ribelliamo a questo grave stato di cose.

Annunci

3 commenti

Archiviato in SOCIETA'

3 risposte a “IL VILLAGGIO ITALIA

  1. eugenio

    Io ho trovato il mio modo, un po´rozzo, ma non ho nulla di meglio. Dichiaro di credere solo a quello che e´scritto su di un qotidiano o in tv. Quando le persone capiscono che davvero non leggo giornali e vedo tv ma che esisto comunque, ho notato che sono piu´aperti ad interrogarsi se davvero vale la pena passare la vita a bestemmiare contro quanto fanno schifo i tg che pero´guardano sempre. Tutti i teatri di questo mondo hanno sempre chiuso quando non c era pubblico. Mi sembra un inzio

  2. eugenio

    ovviamente intendevo che “dichiaro di non credere solo a quello che non e´scritto in un giornale ecc”

  3. carlo

    Villaggio globale?
    Guardando questi dibattiti televisivi, a cui partecipano i politici e i giornalisti, mi tornano in mente le serate passate al bar dove un po con gioco delle parti si prendeva” in mezzo” qualcuno o “si faceva” a chi urlava più forte senza ascoltare, era divertente perchè gli attori assumevano un ruolo e tutti con gli strumenti che avevano, cercavano di stupire dicendo cose “intelligenti”.Il risultato era comunque negativo perchè l’obbiettivo di tutti era di prevaricare ,aver ragione a tutti i costi,e veder soccombere i contendenti usando anche mezzi non sempre ortodossi,non si pensava certo al dialogo per arricchirsi o per imparare qualcosa.Quello che mi stupisce è lo scarso spessore dei nostri politici,un po’ meglio i giornalisti.Mi torna in mente Pasolini che nell’unica intervista rilasciata alla televisione disse:tra me echi mi ascolta c’è un rapporto di potere io parlo e nessuno può replicare!Sono passati più di 40 anni,è ancora una considerazione attuale?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...