GLI ENTI MATEMATICI NON HANNO MOTILITA’

Quello che ci dice Heidegger sulla teleologia di Aristotele, commentando il secondo libro della fisica in un testo pubblicato nella raccolta “Segnavia”, è utile per almeno un rispetto: perché nota che quando Aristotele afferma che gli enti matematici non sono in movimento e quindi la matematica non può essere utilizzata in fisica, che si occupa di enti in movimento, questo non vuol dire che gli enti matematici siano in quiete, ma che di essi non si può dire se sono in quiete o in movimento, cioè non hanno nulla a che fare con la motilità (Bewegtheit).

Annunci

2 commenti

Archiviato in FILOSOFIA DELLA FISICA

2 risposte a “GLI ENTI MATEMATICI NON HANNO MOTILITA’

  1. Beh in effetti chi mai penserebbe ai numeri come associati ai concetti di quiete o di moto?

  2. Alfredo

    Guarda i numeri del lotto, per esempio: girano, girano, girano e girano ancora dentro la ruota prima di essere estratti. Poi tornano di nuovo in quiete, fino alla prossima estrazione.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...