ESTREMISTI, FAZIOSI, PLURALISTI

In questo interessante articolo sul Corriere della sera, Panebianco osserva che in politica ci sono estremisti, faziosi e pluralisti. I primi sono quelli che vivono la politica solo come un riscatto personale – qui non si tratta di un morto di fame che si lancia contro un ricco, ma di un frustrato, che invidia il successo del vicino. Essi credono alle grandi palingenesi, che dovrebbero cambiare tutto e soprattutto portare loro nei posti migliori dai quali sono esclusi perché il sistema è marcio e corrotto. Poi ci sono i faziosi: persone intelligenti e capaci che però riescono a vedere solo un aspetto della verità e quindi non riescono a dialogare adeguatamente con le altre parti politiche. Infine ci sono i pluralisti che considerano gli oppositori come degli avversari e non dei politici e che cercano le mediazioni. Panebianco osserva che i pluralisti non abdicano alle loro convinzioni più profonde pur praticando il compromesso. la mia sensazione è che i pluralisti italiani, cioè i vecchi democristiani, siano un po’ più inconsistenti. Nell’opposizione oggi ci sono parecchi estremisti, cioè nella sinistra comunista, poi molti faziosi, nella parte di sinistra del PD, molti pluralisti, nella parte più democristiana del PD e poi ci sono una massa enorme di opportunisti, nella maggioranza, che non bisogna dimenticare. Fra un estremista e un opportunista preferisco l’opportunista. Ma fra il fazioso e l’opportunista preferisco il fazioso. Il vero politico, probabilmente, deve essere tutte e quattro queste cose nei diversi momenti e a seconda delle situazioni.

Annunci

3 commenti

Archiviato in POLITICA

3 risposte a “ESTREMISTI, FAZIOSI, PLURALISTI

  1. E’ probabile che il vero politico nemmeno esiste in natura. Il solito concetto astratto.
    E’ comunque un’analisi molto interessate con cui concordo appieno. Comunque tra il fazioso e l’opportunista scelgo il fazioso, almeno, giusto o sbagliato che la pensi, lotterà per le sue idee senza seguire il vento del momento.

  2. alfredo

    Il politico ideale dovrebbe essere pagato un euro in meno del più povero dei suoi elettori.

  3. Ma che razza di discorso è questo! Si passa la vita a cercare opportunità e voi scegliete di essere faziosi o pluralisti! Secondo me amare il prossimo è la più grande opportunità donata all’uomo.
    Comunque, iniziare un confronto leale tra un’opportunista, un fazioso ed un pluralista, può essere quel tanto interessante quanto possa esserlo dopo che tutti i tre avranno accettato il principio che la condizione principe per vivere felici è amare il prossimo! Dipende da come.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...