NATURALIZZARE LA FILOSOFIA ANALITICA

Oggi è di gran moda in filosofia la parola “naturalizzare”, che fu introdotta da Quine in un saggio del ’69 che si intitolava qualcosa tipo “Naturalized epistemology”. Questa è una delle poche mode che mi piacciono. Naturalizzare significa smettere di asseverare metafisiche infondate come il materialismo e lo spiritualismo, ma procedere in tutti i campi con le cautele del metodo scientifico, di quello vero, che è basato sulla continua messa in discussione delle ipotesi e sul dubbio. Tra le cose meno naturalizzate che esistano oggi in filosofia c’è proprio la filosofia analitica che procede pomposamente con le sue analisi ontologiche e metafiscihe a priori senza prendere seriamente in considerazione il metodo, i concetti e i risultati della scienza naturale. Occorrerebbe naturalizzare la filosofia analitica.

Annunci

2 commenti

Archiviato in FILOSOFIA DELLA SCIENZA

2 risposte a “NATURALIZZARE LA FILOSOFIA ANALITICA

  1. Non occorre naturalizzare tutto, altrimenti si perde il gusto del pensare per il pensare, il puro ragionamento astratto.
    Ad esempio la matematica non è naturalizzabile. Sono le sue ricadute pratiche che lo sono, ma un vero matematico pensa per shcemi che nulla hanno a che fare con la natura dell’universo.

  2. Ritengo anche la bellezza, la bontà e i sentimenti.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...