METAFISICA, ONTOLOGIA E LE SCIENZE

Sono sempre più convinto che si possa fare ontologia e metafisica solo prendendo le mosse dalle scienze: tutte le scienze, dalla fisica alla storia. Ma questo non significa semplicemente costruire le proprie riflessioni tenendo conto dei risultati delle scienze; bensì occorre definire i concetti in sede filosofica avendo presente ill loro uso in sede scientifica. Faccio un esempio. Mente: non possiamo dare una definizione metafisica di che cosa sia la mente e poi discuterne, magari prendendo in considerazione anche ciò che si trova in psicologia e neurologia. Per contro, quando definiamo la mente dobbiamo aver ben presente che cosa sappiamo dalla psicologia e dalla eurologia. Nessuna parte della filosofia è perenne, se non il suo sforzo perenne di capire come è fatto il mondo. In questo si distinguono i filosofi che leggiamo ancora con profitto, come Aristotele, Cartesio, Kant e Husserl.

Advertisements

1 Commento

Archiviato in FILOSOFIA DELLA SCIENZA

Una risposta a “METAFISICA, ONTOLOGIA E LE SCIENZE

  1. In questo senso la filosofia si presenta come una costante rottura col passato, fare metafisica stringendo la mano alla scienza significa anche dis-fare la metafisica in base ai capricci di un mondo sempre un po’ sfocato e sulla base di conoscenze sempre nuove ed in costante evoluzione.
    Questo “si può fare metafisica solo prendendo le mosse dalle scienze” tende tuttavia a negare il valore universale e perenne della metafisica, vista in un’ottica platonica, rischiando pericolosamente di far crollare gran parte della filosofia.
    La metafisica diventa una sorta di “mondo possibile in cui tutte le teorie scientifiche attuali sono prese per vere”, nel caso in cui si voglia parlare di metafisica con le conoscenze scientifiche a nostra disposizione, ovvero quel che dice lei (Mente: prendo per vere le teorie di psicologia e neurologia che ho a disposizione e discuto su com’è fatto il mondo a partire da queste), oppure un “mondo possibile in cui tutte le nostre future teorie, definitive, saranno vere”, ovvero il mondo per così come esso è e per come lo descriveremo.
    Nel primo caso, basta prendere le leggi scientifiche a nostra disposizione, impostarle in un computer e potremmo avere una riproduzione fedele di quella che chiamiamo “metafisica”. Una metafisica dinamica che muta ogni qual volta scopriamo qualcosa di nuovo, ed immantinente cambiamo un parametro nella nostra macchina – nel perenne tentativo di ricostruire fedelmente il mondo.
    Nel secondo caso, non ha neppur senso parlarne, visto che non conosciamo com’è davvero il mondo né come lo si potrà descrivere con la “teoria del tutto” (ammesso che esista). In questo secondo caso, parlare di metafisica è tornare all’inizio del problema, ovvero non far più i conti con le nostre conoscenze attuali, che, appunto, sono le scienze.
    A questo punto credo non abbia neppure più senso parlare di una metafisica; potendola infatti disfarla ed alterarla a piacimento, grazie alla duttilità offerta dal metodo scientifico, un discorso su com’è fatto il mondo sulla base delle leggi scientifiche è un discorso già scientifico, al massimo meta-scientifico.
    Quando si parla di metafisica mi viene in mente Dio, l’essere parmenideo, l’iperuranio platonico, l’ilomorfismo aristotelico, il dualismo cartesiano ed il monismo spinoziano, le dodici categorie e le forme pure a priori kantiane e così via: tutti sistemi avulsi dalla scienza (o meglio, dal progresso scientifico), costruiti proprio per essere perenni.
    Io qui vedo una contraddizione profonda nel termine “metafisica”. O la metafisica è quel che dice lei, o è quello che dicono i filosofi. Se sono la stessa cosa, allora l’equivocità nel termine “metafisica” è talmente forte che sarebbe meglio non fare affatto uso del termine, in filosofia ma soprattutto nella scienza (non è un caso, infatti, che gli sienziati non ne facciano quasi mai uso) se non con pesantissime prolusioni.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...