ANTISIONISMO E ANTISEMITISMO

Difficile non tacciare di antisemitismo gli ampi movimenti antisionisti che dominano l’Occidente. Per quale ragioni quelle emozioni orrende che hanno domianto l’Europa per 2000 anni oggi dovrebbero essere scomparse? Ci sono importanti studi di Taugief che lo confermano. Non ricordo nessun analogo sdegno a quello odierno quando Hamas massacrava indistintamente i bambini israeliani sugli autobus che andavano a scuola o distruggeva i bar dove la gente faceva colazione. So però che è stato gridato allo scandalo quando Israele ha costruito il muro. E però dopo questo Hamas non è più riuscita a perpetrare questi delitti atroci. Hamas ha vinto le elezioni regolarmente, quindi è espressione del popolo palestinese e il suo programma politico è esattamente quello di Hitler, cioè sterminare tutti gli ebrei di Israele, farlo sparire dalla terra. Non posso che dissentire da questo progetto. Israele purtroppo è dominata dall’immigrazione russa di destra e dalla sua politica imperialista. E’ però un paese democratico, dove è possibile dissentire, dove c’è ancora dibattito. Ma chiamare Gaza un campo di concentramento come mi è capitato di sentire è un chiaro sintomo di antisemitismo. Gaza è frutto della politica di potenza di Israele ed Egitto e della miopia della classe dirigente di Arafat, corrotta fino al collo, che ha fatto naufragare il programma di Oslo. Abu Mazen, che è stato leader “moderato” dei palestinesi, ma cacciato dal suo stesso popolo, ha preso il dottorato in storia contemporanea a Mosca con una tesi che dimostrava che nei campi di concentramento, quelli veri, dove sono morti 14 miei parenti, sarebbero morti solo 1 milione di persone e non 6 come la propaganda sionista ha affermato!
La guerra è piena di crimini. E quella in Medio Oriente è orribile. Parteggiare per gli israeliani o per i palestinesi vuol dire essere contro la pace. La versione secondo cui gli israeliani avrebbero attaccato a sangue freddo queste presunte navi di pacifisti, ben consapevoli del danno di immagine che ne avrebbero avuto è del tutto assurda. E’ chiaro che lì, come in ogni azione di guerra e forzare il blocco navale di Gaza è un’azione di guerra, così come lo è imporlo, porta violenza. E questa condanna indiscriminata di Israele, che pur ha una politica di espansione inaccettabile, è intrisa di quella stessa violenza.

Annunci

1 Commento

Archiviato in POLITICA

Una risposta a “ANTISIONISMO E ANTISEMITISMO

  1. Pingback: Notizie dai blog su Antisemitismo e antisionismo /2

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...