LA MECCANICA QUANTISTICA E I CARTONI ANIMATI

Sono state prodotte diverse presentazioni divulgative delle stranezze della teoria quantistica mediante i fumetti, a partire dal celebre “Alice nel mondo dei quanti” dell’editore Raffaello Cortina. Questa associazione è molto azzeccata! In effetti nell’interpretazione ortodossa non bisognerebbe attribuire realtà ai valori delle osservabili quantistiche fino a quando non vengono effettivamente misurate. Questo strano principio filosofico ricorda il fenomeno tipico dei cartoni animati per cui un personaggio cammina sul vuoto oltre i limiti di un burrone e comincia a cadere solo quando si accorge che è nel vuoto!

Annunci

1 Commento

Archiviato in FILOSOFIA DELLA FISICA

Una risposta a “LA MECCANICA QUANTISTICA E I CARTONI ANIMATI

  1. Facendo una ricerca online sono incappata nel suo articolo. Visto che l’argomento è attinente, spero che non le dispiaccia se le segnalo il mio lavoro (nato come tesi di laurea in filosofia della scienza): http://www.cristinaseravalli.it/quantoon/
    saluti
    Cristina

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...