I NUMERI CHE CONTANO

Il 17 novembre la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Urbino ha approvato, con il voto contrario dei soli filosofi, il seguente aut aut: uno dei due corsi di Filosofia, o la laurea triennale o quella magistrale, deve essere chiuso. Negli ultimi anni il Ministero non consente di tenere aperto un corso di studi se non in presenza di un sufficiente numero di docenti di ruolo, almeno 12 per una laurea triennale e almeno 8 per quella magistrale. Da molti anni la nostra Facoltà è stretta in una morsa che favorisce quasi esclusivamente il reclutamento di studiosi di antichistica. Per fare un esempio, un paio di anni fa i Professori ordinari hanno chiesto – peraltro senza ottenerlo, per il veto del Senato – di chiamare l’ottavo ordinario di antichistica piuttosto che il terzo di Filosofia. Questo cronico disequilibrio ha fatto sì che adesso il numero dei filosofi è decisamente ridotto. Gli antichisti hanno argomentato a favore della chiusura affermando che ci sono troppi pochi filosofi per tenere in piedi l’intero ciclo di studi (cornuti e mazziati). I filosofi, consapevoli di questo problema, avevano nel frattempo aperto una collaborazione con l’Università di Ferrara, per rendere interateneo il corso Magistrale di Filosofia, il primo di questo tipo nell’intera Università di Urbino. Segno di apertura, vitalità e volontà di cercare soluzioni alternative. Gli antichisti hanno comunque imposto la chiusura di uno dei due corsi di Filosofia, per mantenere in piedi, oltre al Corso magistrale di Filologia moderna, un Corso di studi magistrale di Filologia classica e Archeologia che in quattro anni dal 2007 al 2010, ha avuto 31 nuovi iscritti (Fonte Ufficio statistico MIUR, dati al 31 gennaio di ogni anno accademico), cioè cronicamente meno della numerosità minima richiesta dal Ministero, che è di 8 studenti. Per fare un confronto, la laurea magistrale di Filosofia, negli stessi anni, ha avuto 52 nuovi iscritti (stessa fonte), quasi il doppio, e comunque significativamente oltre la numerosità minima, che è di 10 all’anno. Anche Il Carlino ne ha parlato.

Advertisements

Lascia un commento

Archiviato in SOCIETA'

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...