MALINCHE

In un capitolo di “Polvere del Messico”, Pino Cacucci racconta di una discussione in una Cantina del Distrito Federal, bevendo tequila con avventori locali. Lui provava a difendere Malinche, l’india amante e amica di Cortèz, che lo aiutò nella Conquista, lei che conosceva bene il suo popolo ed aveva imparato lo spagnolo. In Messico Malinche è sinonimo di “tradimento”. Secondo Cacucci, Malinche in fondo era stata venduta ben due volte e quindi si poteva capire il suo cinismo. Un messicano, però, riferisce di un dipinto in cui si vedono degli indios legati e fatti sbranare dai cani, mentre lei assiste impassibile, assieme agli spagnoli che avevano organizzato questa punizione esemplare.
Nella nostra società post-illuministica le persone non vengono più fatte sbranare fisicamente, ma, come osserva Foucault in Sorvegliare e punire, private delle loro libertà, punizione meno truculenta, ma forse più terribile.
E’ quello che è capitato a me, che qualche anno fa mi sono ingenuamente lanciato in un tentativo di rinnovare la languente facoltà di Lettere e filosofia di Urbino, ottenendo come solo risultato che è stata rovinata ingiustamente la mia carriera accademica. Così capita spesso a chi prova a modificare qualcosa. Per fortuna non sono stato sbranato dai cani, ma sono stato defraudato delle mie possibilità di agire. Il bello è che questo tentativo lo avevo intrapreso assieme a un’amica cara, che adesso invece collabora alacremente con coloro che hanno fatto naufragare il progetto affossandomi e ora stanno facendo di tutto per lasciare le cose come stanno.
Il tradimento è uno spettacolo penoso. Purtroppo è talmente comune, però, che in Messico viene chiamato “malinchismo”.

Annunci

4 commenti

Archiviato in SOCIETA'

4 risposte a “MALINCHE

  1. pibond

    Forse è l’università che poco integrata nel territorio, oppure è il territorio che non vuole integrarsi nell’università, oppure né l’una, né l’altro vogliono integrarsi. Cerchi l’appoggio di chiunque voglia sostenerla, tenga la posizione e voglia di combattere! Prima o poi le cause giuste trionfano!

  2. alfredo

    Se ne stia tranquillo e si limiti ad osservare attentamente il fiume che passa, senza rancore. Lo vedrà arrivare il cambiamento che desiderava se nel frattempo non aggiunge altri desideri.

  3. Ti rammarichi di più per la carriera o per il fallito cambiamento? Forse la tua amica è più arrivista ed è saltata sul carro del vincente. Ciò non la giustifica.
    Comunque la possibilità di agire non è mai del tutto distrutta, devi solo aspettare e capire in che direzione muoverti data la mutata situazione. Ci sono sempre dei buchi e delle zone lasciate libere, delle nicchie ecologiche diciamo, che si possono riempire se si hanno, come immagino tu abbia, buone idee.

  4. Grazie per le vostre parole, Piero, Kara e Alfredo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...