L’UCCISIONE DI BIN LADEN

Si possono dire molte cose sull’annuncio di Obama dell’uccisione di Bin Laden. Certo non è impossibile, ma che i servizi segreti americani abbiano organizzato l’attentato alle Torri Gemelle dell’11 settembre 2001 è veramente poco probabile. Invece non è del tutto implausibile che i servizi segreti abbiano un po’ “trascurato” la questione “lasciando un po’ troppo fare”. E’ anche poco sensato sostenere che Bin Laden non sia stato ammazzato. Cose così assurde hanno un alto rischio di venire fuori con dati molto probanti. Per cui è difficile che vengano organizzate. Anche se certamente a qualche americano repubblicano l’attentato alle due torri è convenuto, così come la presa di bin Laden è convenuta ai democratici. Che per dieci anni gli americani abbiano lasciato Bin Laden, pur avendo la possibilità di prenderlo è anche un po’ strano. Gli Stati Uniti hanno fatto una figura orribile quando dopo aver fatto un’inutile guerra all’Afghanistan non sono riusciti a prenderlo. Può invece essere che dopo averlo scovato qualche mese fa abbiano un po’ ritardato per essere più vicini alle elezioni. Però non è che le elezioni siano proprio dietro l’angolo: ancora un anno e mezzo.

Sfatate queste mitologie, bisogna dire che non è un bello spettacolo veder gioire della morte di qualcuno, neanche di un terribile assassino quale Bib Laden era. Né l’uccisione di Osama può essere considerata una forma di giustizia. Lo sarebbe stato, eventualmente, se lo si fosse preso vivo e sottoposto al tribunale dell’Aja, ma è probabile che lui abbia reagito e il commando non sia riuscito a prenderlo vivo. Quella americana non è giustizia, ma un’azione di guerra, che non credo servirà a molto, visto che ultimamente probabilmente Bin Laden non rivestiva il ruolo centrale nel terrorismo arabo che aveva dieci anni fa.

Purtroppo il rapporto fra l’occidente e il mondo arabo è una storia triste, fatta di ingiustizie da parte nostra e di incapacità dei musulmani di proporre governi democratici, almeno fino ad ora. Resta il fatto che se la libertà è il valore più importante per noi uomini, con tutte le cose negative che si possono dire sugli USA, sono un paese più libero del nostro e noi siamo un paese più libero – per adesso – di tutti i paesi arabi. Questo non va dimenticato.

Advertisements

6 commenti

Archiviato in POLITICA

6 risposte a “L’UCCISIONE DI BIN LADEN

  1. La storia non è fatta di congetture, ma consiste in fatti che determinano eventi. Ci si chiede:
    . Cosa succederà da ora in poi?
    . Riusciremo a sconfiggere tirannia e terrorismo insieme?
    . Riusciremo a condividere un’etica sena crearci problemi ontologici?

  2. alfredo

    Visto che tutto si trasforma e cambia continuamente, sia nel bene che nel male, se mai dovesse capitare, almeno per un attimo, che tutti gli esseri umani, (nessuno eslcuso), riusciranno a vivere in pace e d’amore e d’accordo, beh, quell’attimo bisognerebbe pietrificarlo e incorniciarlo, prima che il Tempo e lo Spazio lo trasformi di nuovo. Così saremo finalmente tutti soddisfatti per l’eternità, felici e contenti come tante statue di sale.

    • Anche la sua è una congettura. Di contro, occorre non dimenticare che noi stessi siamo ciò che cambia e la trasformazione durerà sino a quando avremo qualche problema. Poi saremo puro spirito o statue di sale(+), ma soddisfatti di ogni nostro bisogno, contenti per la nuova vita nel segno dell’amore e della concordia e assolutamente felici. Per l’eternità!
      (+) ognuna con qualche giga byte di memoria.

  3. alfredo

    Assolutamente felici? Per l’eternità? Ma che è, una promessa o una minaccia?

  4. alfredo

    Ok. Mi piacerebbe diventare un bel pezzo di Marmo di Carrara.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...