ANTISEMITISMO DEBOLE

Sentivo alla radio di una ricerca secondo la quale il 22% dei giovani italiani prova antipatia per gli ebrei; la maggior parte di questi non ne ha mai incontrato uno e molti hanno un discreto titolo di studio. Da questi dati si evince che tale antipatia dipende da un certo tipo di educazione culturale e non da un rapporto diretto con le persone. E’ probabile che questo sentimento sia trasmesso dall’educazione cattolica e da una certa cultura politica faziosamente pro-araba e quindi ottusamente anti-israeliana. Chi presentava i dati etichettava questo atteggiamento con il termine “antisemitismo”. Forse bisognerebbe fare una distinzione fra l’antisemitismo che porta a comportamenti antisemiti, cioè promulgazione di leggi inique o atti vandalici e una generica antipatia, che anche se certo non è un bell’atteggiamento, di certo non è una grave colpa. Varrebbe la pena fare un’indagine fra gli ebrei ortodossi su quanti sono anti-gentili in questo senso debole. Probabilmente la maggior parte. La diffidenza fra persone che vivono in modo diverso è abbastanza naturale. Quello che è inaccettabile è che questa ostilità si tramuti in comportamenti violenti. Certo la cosa migliore sarebbe provare a discutere scontrarsi e incontrarsi con l’altro.

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in POLITICA

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...