LA METAFISICA E LA LOOP QUANTUM GRAVITY

Mi ha colpito questo esperimento recente, segnalato anche nel blog di Le scienze, in modo quantomeno barocco, su cui torneremo. In pratica alcune teorie che provano a unificare meccanica quantistica e relatività generale, come ad esempio la loop quantum gravity, partono dall’ipotesi che alle grandezze di Planck, cioè 10 alla -33 cm, lo spazio-tempo sia granulare. Alcuni argomentano che se così fosse si dovrebbero notare degli effetti di contrazione di questi grani per particelle che viaggiano a velocità simile a quella della luce, violando le trasformazioni di Lorentz. Gli autori dell’esperimento citato notano che secondo i loro dati fino a 10 alla -48 cm non c’è alcuna violazione, per cui lo spazio-tempo, se è granulare, lo è a dimensione molto più piccola di quella di Planck. E’ buffo il modo in cui Le scienze presenta il risultato: dimostrato che la quantizzazione dello spazio-tempo è a scale molto più piccole di quella di Planck. In realtà l’esperimento sarebbe una confutazione di chi suppone che alla scala di Planck lo spazio-tempo è quantizzato. Ma tant’è.

L’aspetto epistemologicamente più interessante è che Carlo Rovelli, uno dei promotori della loop quantum gravity, ha sostenuto che tale violazione delle trasformazioni di Lorentz non deve verificarsi, perché i valori delle coordinate sono osservabili quantistiche e quindi non cambiano sotto una trasformazione di simmetria, semmai sono le probabilità a cambiare. In un certo senso l’aver verificato l’assenza della violazione è per Rovelli una conferma della sua teoria!

Si vede come lo stesso risultato sperimentale può essere interporetato in due modi diametralmente opposti. E direi che questo dipende anche dalla metafisica di fondo di chi come Rovelli nega la sostanzialità dello spazio-tempo e di chi, invece, come gli altri, sembra prendere le mosse da essa. Si vede in questa disputa come la metafisica gioca un ruolo importante nella scoperta scientifica, come sosteneva Popper.

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in FILOSOFIA DELLA FISICA, FILOSOFIA DELLA SCIENZA

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...