LA FILOSOFIA E I SOGNI

L’uomo è sempre stato tormentato da sogni di onnipotenza. Noi siamo uno dei pochi esseri viventi capaci di immaginare, forse l’unico, e ci innamoriamo dei nostri sogni. Fin da Talete, accanto al concreto tentativo di conoscere, basato sulla nostra esperienza e su ipotesi adeguatamente controllate, abbiamo sempre anche tentato di trovare il principio di tutte le cose, l’arché. Che sia acqua, o àpeiron o stringa o gli individui della moderna ontologia, il sogno non è mai morto. Resta il fatto che è un sogno. Probabilmente per noi è impossibile fare filosofia senza sognare, ma resta il fatto che non sono i sogni che restano, ma le scoperte che si fanno mediante i sogni. E le scoperte si giustificano quando facciamo dialogare i sogni con la realtà che ci circonda.

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in FILOSOFIA DELLA SCIENZA

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...