AD ALTA VOCE

La settimana scorsa sono stato a Berlino per un workshop al Max Planck Institute fuer Wissenschaftsgeschichte. Ne ho allora approfittato per riprendere il tedesco e ho letto Der Vorleser (tradotto in italiano con il titolo “Ad alta voce”), il romanzo di Bernhard Schlink, da cui è stato tratto il film The reader con Kate Winslett. Il racconto è decisamente più profondo del film, anche se quest’ultimo è comunque molto bello. Tuttavia la scrittura consente una penetrazione nei pensieri e nelle sensazioni dei personaggi, che il film fatica di più a raccontare, poiché è costretto a usare la voce fuoricampo. Il lettore è una storia sulla vergogna, un sentimento potente che raramente trattiamo. La vergogna di Hanna che è analfabeta e arriva a uccidere per questo e la vergogna della Germania che ha assassinato milioni di ebrei senza una ragione. E’ anche un romanzo d’amore, di un amore che dura un’intera vita. E’ un romanzo sulle capacità rigenerative della lettura e anche un romanzo sulla rimozione. Schlink riesce a mettere tutti questi ingredienti in un racconto che affascina e prende. Raramente mi capita di leggere qualcosa di contemporaneo così originale  e profondo.

 

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in LETTERATURA

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...