ROBERTO RAMBALDELLI

Sono appena stato al funerale di Roberto Rambaldelli, uomo di sterminata cultura, che lascia a soli 59 anni la moglie Fiorenza e il figlio Guglielmo. Roberto era un misantropo e un solitario. Quando parlavi con lui era sempre un po’ troppo assertorio, come chi dialoga spesso con se stesso. Dietro a quello che diceva, però, trovavi letture varie e immense. Non era uno di quegli enciclopedici umanisti che sanno la data di nascita di Cino da Pistoia e non sono in grado di distinguere fra una felce e un ananas o non conoscono la differenza fra la massa gravitazionale e quella inerziale. Era un vero uomo di cultura, come quei pochi che travalicano i limiti del sapere e passano con naturalezza dalla chimica delle fermentazione al viaggio di Pausania. Purtroppo il nostro sistema educativo non è stato in grado di valorizzare una così singolare personalità, che avrebbe potuto dare molto ai nostri giovani. E’ una grave perdita per tutti quelli che l’hanno conosciuto.

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in SOCIETA'

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...