QUASI QUASI VORREI AVER VOTATO GRILLO!

Alle 15 ho acceso la televisione e gli exit poll davano vincente il Centrosinistra. Ho pensato che chi aveva elaborato le interviste somministrate all’uscita dai seggi avesse eliminato il bias dovuto alla vergogna di chi vota Grillo e Berlusconi. E invece un’ora dopo gli exit poll venivano ribaltati dalle prime proiezioni, esattamente come è già successo nel 2006 e nel 2008. L’uomo è irrazionale, ma prevedibile, come dice Ariely, per cui si ha la sensazione che chi ha messo a punto l’algoritmo per i poll non abbia fatto bene il proprio lavoro.

Berlusconi e Lega perdono tanto rispetto al 2008, ma non quanto avrebbero meritato. Ci dimentichiamo che il Cavaliere possiede ancora il suo impero televisivo, che nessuno ha smantellato quando era possibile. L’Italia è, secondo gli indicatori internazionali, proprio per questo motivo, una democrazia bacata. E sappiamo che almeno il 60% dei cittadini è informato solo dalla televisione, per cui la presenza compulsiva di Berlusconi sulle sue reti ha dato i suoi effetti. Grillo è al 25%, primo partito d’Italia. Certo fa specie, ma guardiamo al PD, che è in mano alla solita nomenclatura conservatrice, che pensa ai cinquantenni e non sa porsi i problemi dei trentenni, che difende quelli dal posto fisso e non ha ricette per creare ricchezza, che si porta dietro la zavorra della CGIL con la sua mentalità assistenziale, che neanche prova a immaginare come affrontare la competizione globale, che non ha detto una parola sul taglio dei privilegi dei politici, che ha una cultura che si rifà a Croce e Gramsci e non si rende conto che il mondo è cambiato e gli autori da leggere sarebbero Rawls e Sen.

Quasi quasi vorrei aver votato Grillo.

Annunci

5 commenti

Archiviato in POLITICA, SOCIETA'

5 risposte a “QUASI QUASI VORREI AVER VOTATO GRILLO!

  1. Alessandro

    Leggendoti durante la campagna elettorale ho pensato, con un certo dispiacere, che tu stessi “invecchiando” in quanto poco reattivo al manifestarsi di un’anomalia, per dirla kuhnianamente.
    Senza discostarsi da quest’area semantica noto con piacere che stai prendendo in considerazione di abbandonare il sistema tolemaico in favore di quello copernicano che, pur con tutti i suoi difetti iniziali, alla fine l’ha spuntata per questioni di fatto. I due sistemi potranno coesistere ancora per poco, uno sarà solo storia.

  2. … e contare le tv del cavaliere non avrà più senso. Non dobbiamo dimenticare che in Italia l’anomalia è la Rai alla quale versiamo indebitamente una tassa impropria di possesso: impropria perché è come tassare l’aria, l’acqua, la terra che calpestiamo e l’ombra dei balconi sul marciapiede.

  3. mirko berardinelli

    Salve professore, sono un ragazzo che ormai la segue da un po di tempo, non so neanche il perché e come ho fatto a trovarla, non mi occupo del suo campo, e non é neanche una delle mie vere passioni, però resta il fatto che seguendo post dopo post lei è una persona che ho iniziato a stimare … ma per venire al punto: io sono estremamente curioso nel sapere da cosa è stato spinto nel votare come non avrebbe voluto.
    Cioè scusi la franchezza, ma non è logico, e siccome io mi aspetto che lei sia più che logico, perché mi ha abituato con i suoi post, dove spendo minimo dieci minuti per capire a dove vuole arrivare, e naturalmente non ci arrivo perché non ci capisco una mazza( si lo so una mazza non si dice), allora c’è qualcosa che non mi torna. la maggior parte dei post che ho letto sono pieni di logica e razionalità che quando finisco di leggere invidio i folli.
    Ora io dico: mi dice il perché? Cioè lei è al corrente di tutto, pure troppo.
    Ma non voglio sapere perché non ha votato un terzo. Voglio sapere perché ha votato uno dei due terzi. Naturalmente sempre se non le da fastidio, ma se non mi risponde è come se non risponde a uno studente in aula. Quindi…..
    Grazie per il suo tempo e saluti da un suo affezionato lettore che la segue dall’altra parte d’Italia, che non capisce molto di quello che scrive e soprattutto non sa il perché.
    Buona giornata.

  4. Pingback: Links for 27/02/2013 | Giordani.org

  5. Caro Alessandro, il mio è un paradosso. Sto invecchiando e non ho nessuna fiducia nei metodi di Grillo. Però certo il PD non è stato in grado di rinnovarsi.
    Grazie Mirko. Il titolo è un paradosso. Voterei di nuovo Bersani.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...